Compliance Supply Chain
Individuare i criteri di analisi del rischio, di negoziazione e di inadempienza contrattuale per garantire la business continuity 25 Maggio 26 Maggio 2021, Milano

Overview

Vaccini, nel contratto firmato dall’Ue con Pfizer le penali in caso di ritardo scattano solo a fine trimestre (e non sono automatiche).” Il fatto quotidiano – 25 gennaio 2021

A gennaio le principali testate giornalistiche riportavano questo contenuto.

L’emergenza COVID-19 viene assunta come banco di prova per sperimentare nuovi modelli di gestione in cui la mobilità è elemento strategico di competitività aziendale a beneficio della performance dell’intera catena distributiva della cold chain nella sua complessità.

In un’epoca in cui gli interrogativi superano le incertezze durante le due giornate di docenza hai la possibilità di:

  1. Approfondire gli strumenti per garantire flessibilità e agilità per adattarsi ai cambiamenti del mercato
  2. Analizzare i format contrattuali del comparto logistica (trasporto, spedizione, deposito, appalto), per fornire gli strumenti negoziali più efficaci per interagire, in compliance, con fornitori e clienti
  3. Condividere una visione complessiva della busininess continuity, affiancando, ai contratti più strettamente afferenti il comparto logistica e movimentazione beni, quelli ad esso correlati e connessi
  4. Differenziare i contratti di natura assicurativa e commerciale (polizze assicurative, contratti di distribuzione, contratti con terzisti) per una gestione coordinata e armoniosa del setting negoziale aziendale